67752308_2458958977717475_4537334993457774592_n

DAI TEMPO AL TEMPO! Campi medie e adolescenti

Forse poteva sembrare impossibile tentare di unire 4 parrocchie per una proposta unitaria rivolta ai nostri ragazzi e adolescenti. Dopo la bella esperienza della settimana di San Giovanni Bosco nel mese di Gennaio, abbiamo voluto puntare in alto. Insieme alle comunità di Monterosso, Valtesse san Colombano e Sant’Anna abbiano pensato ad una proposta unitaria per i ragazzi delle medie e gli adolescenti. Dalle pendici della Presolana al Mar Adriatico le due proposte sembrano aver ottenuto un buon successo. Sei i numeri non dicono tutto, certamente possono essere indicativi: in 60 la settimana con le medie a Bratto dal 15 al 19 Luglio; in 81 dal 22 al 27 Luglio a Cesenatico. 

Non era facile sciogliere il ghiaccio ma dopo un primo giorno di “studio reciproco” i nostri ragazzi delle medie, sollecitati da una riflessione quotidiana sul tempo, e divisi nelle 4 squadre di lavoro e approfondimento, si sono sempre più coesi, lasciando spazio alla condivisione e allo scambio reciproco al di la del cortile del proprio oratorio. 

Tra una camminata in montagna, una partita a burraco e due tiri al pallone le giornate in quel di Bratto sono trascorse troppo velocemente lasciando il desiderio di rincontrarci ancora. Le paure iniziali anche di noi educatori si sono sciolte velocemente perchè, se dai tempo al tempo, anche chi non si conosceva e magari non aveva mai pensato di passare del tempo insieme, trova nell’altro una possibilità per crescere e costruire nuove possibilità. Ringraziamo i cuochi e gli animatori che, accompagnandoci in queste giornate, hanno aiutato con il loro stile e la loro presenza, questo cammino di crescita e di condivisione. 

E grazie al Signore, che nell’eucarestia quotidiana e nei momenti di condivisione ha tracciato il filo rosso del nostro stare insieme.

Se la sfida delle medie era difficile, ancor più ardua sembrava essere la proposta rivolta ai gruppi degli adolescenti. Ma anche qui, dopo le difficoltà iniziale nel conoscersi e nel capirsi, abbiamo scoperto che, se dai tempo al tempo, anche le sfide più difficili possono essere superate. Non era certamente facile coinvolgere un cosi grande e inaspettato numero di adolescenti ma i temi della solitudine, dell’incontro, della condivisione che hanno scandito le nostre giornate, sono stati il volano per fare gruppo e aiutarci a scoprire che, anche da adolescenti e bello aprirsi agli altri e a nuove esperienze. Certo gli adolescenti sono abituati a sperimentare qualcosa di nuovo, che spesso diventa anche una sfida, ma il tentare di farlo insieme guidati e indirizzati da 3 don e una dozzina di giovani Animatori non rientra certamente nelle “scelte abituali” del gruppo Ado. 

Grazie agli animatori per le serate spese a programmare, pensare e riprogrammare sconvolgendo quello che si era già deciso per tentare di essere il più possibile, coinvolgenti e disponibili verso i più giovani che ci era affidati. 

Certamente dovremo ancora dare tempo al tempo per fermarci e riflettere su come “aggiustare il tiro” e riprogrammare e riavere le esperienze vissute per far si che diventino sempre di più incisive e significative. Partendo dalla consapevolezza che “BUONA LA PRIMA”.

Quante volte noi adulti e educatori ci arrendiamo facilmente di fronte ad alcune sfide che ci sembrano troppo grandi, grazie a queste due belle esperienze abbiamo capito ancora una volta che se dai il giusto tempo alle cose e se accompagni alcuni processi nella giusta direzione i frutti superano le speranze date dai fiori.

Tags: No tags

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *